Dichiarazione sostitutiva di certificazioni e autocertificazioni

  • Servizio attivo

Dichiarazione sostitutiva di certificazione: Accedi al servizio

A chi è rivolto

Il servizio si rivolge a qualunque cittadino maggiorenne.

Descrizione

I cittadini nelle relazioni con la Pubblica Amministrazione possono rilasciare dichiarazioni sostitutive dei certificati o dell'atto di notorietà, al posto di certificati o documenti a comprova di situazioni, fatti, stati e qualità, nel segno della semplificazione e sburocratizzazione.

Si possono autocertificare i seguenti stati, qualità personali e fatti:

  1. data e luogo di nascita;
  2. residenza;
  3. cittadinanza;
  4. godimento dei diritti civili e politici;
  5. stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
  6. stato di famiglia;
  7. esistenza in vita;
  8. nascita del figlio, decesso del coniuge, dell’ascendente o discendente;
  9. iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;
  10. appartenenza a ordini professionali;
  11. titoli di studio, esami sostenuti;
  12. qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica;
  13. situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione di benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali;
  14. assolvimento di specifici obblighi contributivi con l’indicazione dell’ammontare corrisposto;
  15. possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell’archivio dell’anagrafe tributaria;
  16. stato di disoccupazione;
  17. qualità di pensionato e categoria di pensione;
  18. qualità di studente;
  19. qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili;
  20. iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
  21. tutte le situazioni relative all’adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio;
  22. di non avere riportato condanne pensali e di non essere destinarlo di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
  23. di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
  24. qualità di vivenza a carico;
  25. tutti i dati a diretta conoscenza dell’interessato contenuti nei registri di Stato Civile;
  26. di non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato.

Come fare

La dichiarazione può essere resa direttamente presso l'Ufficio del Comune o inviata telematicamente.

Le autocertificazioni possono essere cumulative e non necessitano di autenticazione della firma.

Cosa serve

Il dichiarante deve presentare un documento d'identità in corso di validità.

Cosa si ottiene

Si ottiene la dichiarazione sostitutiva di certificazioni e autocertificazioni.

Tempi e scadenze

Le autocertificazioni che contengono informazioni non modificabili nel tempo (ad esempio nascita, morte, titoli di studio) hanno validità illimitata.

Le altre hanno validità di sei mesi e possono essere utilizzate oltre il termine di validità nel caso in cui l’interessato dichiari, in fondo al documento, che le informazioni contenute nella dichiarazione non hanno subito variazioni.

Quanto costa

Il servizio è gratuito.

Ulteriori informazioni

Da casa mediante apposita password rilasciata dagli uffici comunali, oppure con la CRS, si potranno stampare le varie certificazioni (stato famiglia, residenza, ecc. )  mediante dichiarazione sostitutive.  

Con l'art. 15 della legge 183/2011 verranno introdotte a partire dal 1° gennaio 2012 alcune importanti novità finalizzate all'eliminazione delle richieste di certificati ai cittadini da parte delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi.

La norma, attraverso la modifica di alcuni articoli del DPR 445/2000, prevede che le certificazioni rilasciate dalla pubblica amm.ne siano valide solo nei rapporti tra privati e che su tali documenti venga apposta la dicitura 'Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi', inoltre il titolare del certificato non potrà più prorogare la validità del documento oltre la data di scadenza.

Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi saranno tenuti ad accettare le dichiarazioni sostitutive o ad acquisire d'ufficio le informazioni oggetto della dichiarazione, e non potranno più richiedere o accettare certificati e atti di notorietà, pena la violazione dei doveri d'ufficio.

Accedi al servizio

Dichiarazione sostitutiva di certificazione: Accedi al servizio

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Ufficio Anagrafe

Municipio Via Antonio Locatelli, 13 - 24010 - Valnegra (BG)

Strumento di tutela

Strumento di tutela giurisdizionale

Dott.ssa Mariarosa Armanni


Strumento di tutela amministrativo

Dott.ssa Mariarosa Armanni

Pagina aggiornata il 28/03/2024, 15:23

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri